Passerà anche questa pena
in una consolazione dolce
di lacrime quale pioggia
d’aprile a lavare via lo sporco
dalle strade e dalla mente
i cattivi pensieri.
Se ne andrà un mattino
con i cortili che si rallegrano
di un candore di panni
ad asciugare al sole.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *